Discussione:
Un'app per aprire il cinema ai non-udenti
(troppo vecchio per rispondere)
Hytok
2011-06-30 08:57:52 UTC
Permalink
La faccia bella del progresso.

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/11_giugno_29/moviereading-film-non-udenti-marco-letizia_a9c1d432-a24f-11e0-b1df-fb414f9ca784.shtml

"Moviereading" è un software che permette di scaricare
i sottotitoli dei film e li sincronizza con l'audio

MILANO - Permettere anche ai non udenti di seguire un film. O, per chi ci
sente benissimo, dare la possibilità di vedere all’estero una pellicola in
una lingua straniera che non si conosce. È’ questo l'obiettivo che si pone
Moviereading, un particolare software creato dalla Universal Media Access e
scaricabile sotto forma di applicazione per tablet e smartphone. L’app che
per ora è disponibile solo all’interno delle Samsung Apps, ma in futuro
andrà anche sull'Android Market di Google e su iTunes di Apple.
L’applicazione è per ora gratuita; poi si pagherà un euro per i sottotitoli
di ogni film scaricato.

COME FUNZIONA - Il principio su cui si basa l’applicazione è, come detto,
quello dei sottotitoli scaricabili in diverse lingue direttamente sul
proprio tablet o smartphone. Il software, una volta lanciato
automaticamente, si attiva con l’audio del film e si sincronizza con lo
stesso mostrando i sottotitoli nella lingua prescelta. L’app sarà
utilizzabile nel giro di qualche mese in qualsiasi cinema e con qualsiasi
tablet o smartphone, anche se inizialmente è disponibile, come detto, in
esclusiva solo sui prodotti Samsung e all’interno di alcune sale (10 sparse
in tutta Italia) del circuito "The Space cinema", che fornirà anche il
tablet per poter usufruire della sottotitolazione. «Abbiamo scelto di
aderire a questa iniziativa per venire incontro alle persone non udenti e
dar loro la possibilità di vedere un film al cinema insieme ai familiari –
spiega Giuseppe Corrado, amministratore delegato di "The Space cinema" –.
cominciamo per ora solo con alcune sale ma poi estenderemo la possibilità
di usare Moviereading a tutti i cinema del nostro circuito».

IL FUTURO - Guardare i sottotitoli sul tablet o sullo smartphone e
contemporaneamente il film non è però molto comodo, per cui l’Universal
Media Access sta pensando a sviluppi tecnologici che rendano la visione più
confortevole. «Il primo passo - spiega Carlo Cafarella amministratore
delegato di Universal Media Access – è di dotare i cinema di appositi
poggia-tablet. Successivamente, ma bisognerà aspettare almeno un anno,
potranno essere utilizzati degli appositi occhiali per la cosiddetta
"realtà aumentata", in cui i sottotitoli scorrono in basso sulle lenti
degli occhiali che sono collegati via wireless con il proprio smartphone.
Stiamo infatti per testare dei prodotti della Vuzix che per ora però
costano ancora molto. Infine, ma li sperimenteremo prima sul mercato
americano, stiamo pensando con Samsung di utilizzare per i sottotitoli
degli speciali tablet a display trasparente».
--
Jolan Tru
Filippo "Hytok" Simone
http://perestroika.iobloggo.com/
lucignolo
2011-06-30 15:35:03 UTC
Permalink
Post by Hytok
IL FUTURO - Guardare i sottotitoli sul tablet o sullo smartphone e
contemporaneamente il film non è però molto comodo, per cui l’Universal
Media Access sta pensando a sviluppi tecnologici che rendano la visione più
confortevole. «Il primo passo - spiega Carlo Cafarella amministratore
delegato di Universal Media Access – è di dotare i cinema di appositi
poggia-tablet. Successivamente, ma bisognerà aspettare almeno un anno,
potranno essere utilizzati degli appositi occhiali per la cosiddetta
"realtà aumentata", in cui i sottotitoli scorrono in basso sulle lenti
degli occhiali che sono collegati via wireless con il proprio smartphone.
Stiamo infatti per testare dei prodotti della Vuzix che per ora però
costano ancora molto. Infine, ma li sperimenteremo prima sul mercato
americano, stiamo pensando con Samsung di utilizzare per i sottotitoli
degli speciali tablet a display trasparente».
A questo punto mi chiedo: ma un semplice sintetizzatore vocale che li
legge direttamente non sarebbe piu' adatto? Cosi' non ti perdi l'azione
del film. C'e' gente (tipo io) che ODIA leggere i sottotitoli (infatti
obbligo mia moglie a leggerli lei, quelle RARISSIME volte che accetto di
guardare un sottotitolato)

Lucignolo
--
Sign in progress
Hytok
2011-06-30 17:03:28 UTC
Permalink
Post by lucignolo
A questo punto mi chiedo: ma un semplice sintetizzatore vocale che li
legge direttamente non sarebbe piu' adatto? Cosi' non ti perdi l'azione
del film
Non ti sei accorto che si parlava di non udenti?
--
Jolan Tru
Filippo "Hytok" Simone
http://perestroika.iobloggo.com/
lucignolo
2011-07-01 22:06:39 UTC
Permalink
Post by Hytok
Post by lucignolo
A questo punto mi chiedo: ma un semplice sintetizzatore vocale che li
legge direttamente non sarebbe piu' adatto? Cosi' non ti perdi l'azione
del film
Non ti sei accorto che si parlava di non udenti?
Io mi riferivo alla parte:
"O, per chi ci sente benissimo, dare la possibilità di vedere all’estero
una pellicola in una lingua straniera che non si conosce."

Lucignolo
--
Sign in progress
Hytok
2011-07-01 22:31:12 UTC
Permalink
Post by lucignolo
Post by Hytok
Post by lucignolo
A questo punto mi chiedo: ma un semplice sintetizzatore vocale che li
legge direttamente non sarebbe piu' adatto? Cosi' non ti perdi l'azione
del film
Non ti sei accorto che si parlava di non udenti?
"O, per chi ci sente benissimo, dare la possibilità di vedere all’estero
una pellicola in una lingua straniera che non si conosce."
Ah beh, in effetti è improponibile guardare il film su grande schermo e
abbassare gli occhi per i sottotitoli sul tablet, ma coi sub sullo schermo
arrivi ad un punto in cui le due cose si fondono e non sussiste più
problema.
--
Jolan Tru
Filippo "Hytok" Simone
http://perestroika.iobloggo.com/
lucignolo
2011-07-02 23:50:31 UTC
Permalink
Post by Hytok
Ah beh, in effetti è improponibile guardare il film su grande schermo e
abbassare gli occhi per i sottotitoli sul tablet, ma coi sub sullo schermo
arrivi ad un punto in cui le due cose si fondono e non sussiste più
problema.
Per te, forse. Io ricordo di avere visto doppiato un film che in
precedenza avevo visto sottotitolato: oh, quasi non mi ero accorto
nemmeno che fosse lo stesso film, tant'e' che mi piacque (quando in
prima battuta, da sottotitolato, lo avevo bollato come "quasi mediocre")
Gli unici film che riesco ad apprezzare con i sottotitoli sono i musical
(e neanche tutti, a dire il vero: Jesus Christ Superstar l'ho apprezzato
solo dopo che l'avevo letto, ascoltato e guardato non so quante volte)

Lucignolo
--
Sign in progress
Hytok
2011-07-03 10:39:24 UTC
Permalink
Post by lucignolo
Post by Hytok
Ah beh, in effetti è improponibile guardare il film su grande schermo e
abbassare gli occhi per i sottotitoli sul tablet, ma coi sub sullo schermo
arrivi ad un punto in cui le due cose si fondono e non sussiste più
problema.
Per te, forse. Io ricordo di avere visto doppiato un film che in
precedenza avevo visto sottotitolato: oh, quasi non mi ero accorto
nemmeno che fosse lo stesso film, tant'e' che mi piacque (quando in
prima battuta, da sottotitolato, lo avevo bollato come "quasi mediocre")
Gli unici film che riesco ad apprezzare con i sottotitoli sono i musical
(e neanche tutti, a dire il vero: Jesus Christ Superstar l'ho apprezzato
solo dopo che l'avevo letto, ascoltato e guardato non so quante volte
Un film sottotitolato non è il vero film, la voce è componente fondamentale
dell'attore. Ma non è questo il punto. Il punto è che un solo film non è
sufficiente. Devi guardarti almeno una serie tv di 30 puntate per
metabolizzare il processo.
--
Jolan Tru
Filippo "Hytok" Simone
http://perestroika.iobloggo.com/
lucignolo
2011-07-03 12:06:20 UTC
Permalink
Post by Hytok
Il punto è che un solo film non è
sufficiente. Devi guardarti almeno una serie tv di 30 puntate per
metabolizzare il processo.
Preferisco vivere...

Lucignolo
--
Sign in progress
Hytok
2011-07-03 18:35:56 UTC
Permalink
Post by lucignolo
Post by Hytok
Il punto è che un solo film non è
sufficiente. Devi guardarti almeno una serie tv di 30 puntate per
metabolizzare il processo.
Preferisco vivere...
?
--
Jolan Tru
Filippo "Hytok" Simone
http://perestroika.iobloggo.com/
lucignolo
2011-07-04 10:28:36 UTC
Permalink
Post by lucignolo
Post by Hytok
Devi guardarti almeno una serie tv di 30 puntate per
metabolizzare il processo.
Preferisco vivere...
?
Nel senso che sciropparmi qualcosa come 30 puntate sottotitolate per me
e' una cosa impossibile: sono certo che non sopravviverei neanche alle
prime 5...
Mi viene la pellagra dopo 10 minuti: un po' perche' mi toccherebbe
tenere gli occhiali tutto il tempo e stare troppo vicino alla tv (se non
non ci leggo niente o non faccio in tempo, e quindi dovrei fermare la
proiezione ogni 20 secondi) e poi vengo distratto dal parlato: l'inglese
mi suona come se sentissi dei veneziani che parlano tenendo un nocciolo
di pesca in bocca (e non sono mai stato in grado di comprendere il loro
umorismo)...


Lucignolo
--
Sign in progress
Hytok
2011-07-04 10:42:47 UTC
Permalink
Post by lucignolo
Post by lucignolo
Preferisco vivere...
?
Nel senso che sciropparmi qualcosa come 30 puntate sottotitolate per me
e' una cosa impossibile: sono certo che non sopravviverei neanche alle
prime 5...
Mi viene la pellagra dopo 10 minuti: un po' perche' mi toccherebbe
tenere gli occhiali tutto il tempo e stare troppo vicino alla tv (se non
non ci leggo niente o non faccio in tempo, e quindi dovrei fermare la
proiezione ogni 20 secondi) e poi vengo distratto dal parlato: l'inglese
mi suona come se sentissi dei veneziani che parlano tenendo un nocciolo
di pesca in bocca (e non sono mai stato in grado di comprendere il loro
umorismo
C'è stato un tempo in cui anch'io la pensavo così, oggi guardando una
versione doppiata, anche se ogni tanto lo faccio, mi sembra un po' di
tradire l'opera.

Se non ti va non farlo, ovvio. Ti dico solo che io non mi sono pentito,
anzi.
--
Jolan Tru
Filippo "Hytok" Simone
http://perestroika.iobloggo.com/
Loading...